La mia evoluzione motociclistica

Breve introduzione

La mia passione per la moto nasce a 16 anni. Dopo due anni di cinquantino sentivo il bisogno di avere di più. Mi piaceva andare in giro per le montagne e fare viaggi con il mio motorino, ma era come se mi mancasse qualcosa.
Mi piaceva fermarmi a vedere passare i motociclisti con moto grosse, potenti e rumorose. Affrontavano curve in piega con tanta facilità, quasi come fosse una cosa normale.
Decisi che anche io sarei diventato un motociclista, che avrei imparato a padronare moto così pontenti riuscendo ad affrontare le insidie che mi si presentavano per strada con molta facilità.

Yamaha YRF R-125

La mia prima moto è stata una Yamaha YZF R-125. Per quanto mi riguarda un bel punto di partenza, moto agile veloce e scattante. Con lei ho iniziato a scoprire il grande mondo del motociclismo che non ha fatto altro che appassionarmi sempre di più. 4 tempi per 15cv, non tanti ma nemmeno pochi, un giusto compromesso per chi è alle prime armi ed ha bisogno di imparare in sicurezza. Mi sono trovato benissimo con questa moto e in 4 anni non mi ha dato mai nessun problema.

Ducati Monster Dark 620 i.e.

A 20 anni mi sentivo pronto per passare ad una moto di media cilindrata, ed ho scelto un Ducati Monster Dark 620, quindi sono passato al mondo naked. Non perché il mondo delle supersportive non mi appassionasse più, ma perché avevo voglia di una una moto da utilizzare anche quotidianamente, con una posizione di guida più comoda e meno stancante. Il monster è un’ottima moto di media cilindrata, che ti aiuta a capire ancora di più il funzionamento delle moto ed ad affinare la tua tecnica. Ma dopo un anno iniziava ad andarmi stretto.

Yamaha MT-09

Dopo 5 anni di esperieza alle spalle era l’ora che facessi il “grande passo”, orientandomi su una moto di alta cilindrata e con molto più cavalli. Visto che con le naked mi ero trovato benissimo, mi colpì subito la Yamaha MT-09, così tanto che a 21 anni divenne la mia terza moto. La miglior moto che abbia mai provato. 3 cilindri per 115cv e 850 cc il giusto compromesso in tutto. Un’alta cilindrita, ma non eccessiva, con un giusto numero di cavalli. I 3 cilindri aiutano molto sia nelle strade cittadine, sia nelle gite fuori porta.
Mi sono trovato così bene che è 2 anni che la possiedo e non ho alcuna intenzione di cambiarla. Non mi ha mai dato alcun tipo di problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *